L’occhiale in acetato di cellulosa in lastra

Speciale filiera produzione occhiali

L’acetato di cellulosa, polimero di origine naturale (è costituito per la maggior parte da cellulosa derivata dal cotone), rappresenta per le sue caratteristiche di lavorabilità e di resa estetica sul prodotto finito il materiale ideale per la produzione degli occhiali. La produzione a livello industriale delle montature in lastra di acetato prevede una serie di passaggi che richiedono tecnologie estremamente sofisticate e necessitano di una manodopera particolarmente qualificata. In Italia pero’ la produzione dell’occhiale in acetato avviene sia a livello industriale che a livello artigianale e le aziende che si sono specializzate in questa tipologia di prodotto molto spesso sono decisamente diverse tra loro. L’acetato di cellulosa in lastra proviene soprattutto da 2 grandi aziende Italiane, la Mazzucchelli di Castiglione Olona in provincia di Varese e la LA/ES di Beregazzo con Figliaro in provincia di Como. In totale le aziende italiane che producono occhiali in acetato sono 59, di queste 46 sono nel Veneto.

La relativa “indipendenza produttiva” che caratterizza questa tipologia di attivita’ ne ha reso possibile l’ampia diffusione a livello nazionale: Infatti, a differenza delle attivita’ di produzione dell’occhiale in metallo che sono concentrate solo nel Veneto, quelle che realizzano gli occhiali in acetato, una volta comprate le macchine, allestito il reparto e addestrato il personale possono lentamente cominciare a produrre occhiali ad esempio in Puglia, Basilicata, Campania ecc. Design, progettazione e prototipazione almeno inizialmente vengono eseguiti da designers esterni.

Una volta acquistate le lastre in acetato e le parti metalliche (anime, cerniere e decori), l’azienda puo’ teoricamente cominciare a produrre e vendere l’occhiale. Bisogna evidenziare che le aste in acetato, per questioni strutturali devono essere animate a caldo con un elemento metallico complicandone la fase produttiva, per questa ragione spesso sono prodotte da aziende esterne: si tratta di una lavorazione delicata che necessita di personale specializzato e di macchinari specifici e costosi.


In Italia ci sono solamente 14 aziende specializzate nella produzione di terminali ed aste in acetato di cellulosa, e alcune, dovendo fornire Luxottica, Safilo e altre grosse realtà sono a carattere industriale. Una grande parte delle occhialerie italiane lavora principalmente per conto di aziende italiane ed internazionali: la richiesta del prodotto Italiano di qualita’ in acetato ha retto finora alla concorrenza asiatica. In alcuni casi l’azienda che produce l’occhiale finito in acetato non e’ molto conosciuta perche’ vende direttamente la propria produzione agli ottici della propria area. Così spesso satura in fretta la sua capacita’ produttiva, ragion per cui non partecipa a Mido e ad altre fiere internazionali e non svolge attivita’ di marketing significative a livello nazionale.

L’Italia puo’ dare ancora tanto nel settore occhialeria ed e’ giusto dare visibilita’ a tutte le attivita’ della filiera produttiva: per questa ragione abbiamo istituito un registro dei produttori italiani che verra’ pubblicato sull’agenda 2018 di FPO FILIERA PRODUZIONE OCCHIALI e sulle pubblicazioni di Eidos Communication.