L’Azienda occhialeria diventa “digitale” nel tempo della fatturazione elettronica.

A cura di Cegeka

Nel numero di SPEX dello scorso settembre avevamo espresso la nostra previsione che il nuovo flusso di fatturazione elettronica, entrato in vigore all’inizio del 2019, avrebbe comportato un cambiamento “epocale” per l’operatività delle aziende italiane. L’introduzione della fatturazione elettronica si sta comunque traducendo nella prima vera opportunità, per la gran parte delle aziende, di avviare al proprio interno un processo di digitalizzazione delle informazioni che potrebbe gradualmente estendersi anche alle altre aree aziendali, permettendo di migliorare i processi interni in chiave di efficienza collaborativa e facilità d’uso.

Ma cosa significa per un’azienda del settore occhialeria, “digitalizzarsi”?
Qualche cliente talvolta affronta la questione partendo dalla domanda: “Quanto costa digitalizzarsi?”. La realtà ci evidenzia che questa non è la domanda giusta da porsi, piuttosto bisognerebbe chiedersi: “Quanto costa oggi ad un’azienda NON digitalizzare i propri processi?”
Siamo tutti d’accordo che il mondo sia entrato ormai da decenni nell’era digitale ma cosa succede oggi nelle aziende del settore? Si caricano ancora spesso gli ordini di vendita nei sistemi informativi manualmente, a partire da mail, documenti cartacei, ecc. perdendo tempo prezioso, ecc. tutto questo mentre i concorrenti viaggiano ad altre velocità…Per un’azienda che commercializza un proprio marchio, ad esempio, risulta oggi più importante che mai velocizzare il processo di acquisizione di un ordine e ampliare in modo deciso i canali attraverso i quali si propone al mondo delle aziende tramite il flusso Business to Business (B2B) o al mondo dei consumatori finali con il Business to Consumer (B2C).
Un’azienda che intende inoltre espandere le sue possibilità nel mercato consumer non può non prendere in considerazione l’apertura di uno o più canali web, vero viatico per un’espansione del business in un contesto, quello dell’occhialeria, suscettibile a repentine variazioni e mutamenti soprattutto per la propria componente “fashion”.

Facciamo un altro esempio di “digitalizzazione” ripartendo dalla fatturazione elettronica nella quale, in un modello integrato come quello proposto da Cegeka, le fatture attive e passive nascono ed entrano nel sistema gestionale in modo automatico. Se ipotizziamo di estendere questo processo anche a tutto il “ciclo attivo” e “passivo aziendale” ci possiamo rendere conto di come la “dematerializzazione”, ad esempio, delle conferme ordini clienti o fornitori, delle bolle di acquisto o vendita piuttosto che le classiche stampe contabili dei “bollati”, potrebbe evitare il proliferare di documenti cartacei per gli uffici con i conseguenti vantaggi in termini di riduzione di spazio occupato ma soprattutto in termini di tempo impiegato per la loro condivisione e reperimento

Con la propria soluzione gestionale SPACEnet, in stretta collaborazione e integrazione con le soluzioni di importanti partner a livello nazionale specialisti nella conservazione digitale e nelle applicazioni “mobile” nel settore occhialeria, CEGEKA promuove da sempre la cultura della digitalizzazione e supporta i propri clienti del settore ad intraprendere senza ulteriore indugio queste innovazioni, automatizzando ad esempio lo scambio delle informazioni del gestionale con la propria forza vendita, digitalizzando e conservando secondo le disposizioni normative i propri documenti aziendali, integrandosi con i più noti portali web come ad esempio Shopify, Brandboom, ecc.

La missione di Cegeka a supporto del successo delle aziende commerciali e produttrici del settore prosegue quindi all’insegna del rinnovamento e dell’innovazione.