CTI, le nuove regole Incoterms 2020

Le regole Incoterms®, contrazione di International Commercial TERMS

Sono le regole della ICC (International Chamber of Commerce, leader mondiale nello sviluppo di standard, regole e guide di riferimento per il commercio internazionale) per l’utilizzo dei termini commerciali che individuano le responsabilità, le spese e i rischi connessi alla consegna della merce nelle compravendite internazionali.
Le regole Incoterms®, adottate per la prima volta nel 1936 e affermatesi nelle transazioni di tutto il mondo, sono state regolarmente aggiornate nel tempo (1953, 1967, 1976, 1980, 1990, 2000, 2010) per tenere il passo con gli sviluppi del commercio internazionale, come la creazione di aree di libero scambio e unioni doganali, gli importanti cambiamenti intervenuti nelle tecniche di trasporto e conseguente incremento dei traffici containerizzati, l’accresciuta diffusione delle comunicazioni elettroniche e le nuove esigenze di sicurezza nei trasporti. L’ottava revisione, iniziata nel 2016, ha condotto a una nuova edizione delle regole Incoterms® che sono entrate in vigore il 1° gennaio 2020. Questo lavoro di revisione delle regole è servito a migliorare l’edizione precedente e a fornire alcune precisazioni di dettaglio che ne consentono un uso più preciso, con particolare riferimento ai collegamenti esistenti tra contratto di compravendita e contratti di trasporto e di assicurazione, facilitando in tal modo lo svolgimento degli scambi internazionali di merci, assicurando agli utilizzatori certezza di regole e d’interpretazione ai termini commerciali più diffusi al mondo.
VEDIAMO NEL CONCRETO TUTTI I CAMBIAMENTI:
Dopo numerose richieste da parte dei mercati, gli Incoterms® 2020 permetteranno di avere una bolla di carico a bordo anche nella resa FCA (Free Carrier): La resa Incoterms® FOB, spesso utilizzata per le spedizioni con container, implica alti rischi per il venditore. Difatti, con questa regola il venditore non ha più il controllo sul container quando arriva al porto, ma è comunque responsabile per qualsiasi inconveniente finché questo non viene caricato sulla nave. Per questa ragione i venditori scelgono di utilizzare la resa Incoterms® FCA sebbene molto spesso preferiscono assicurarsi il pagamento con una lettera di credito. Quest’ultima, per essere emessa, necessita di una bolla di carico prodotta a bordo: ciò è difficile da ottenere con la regola FCA. Perciò, l’FCA degli Incoterms® 2020 autorizza le parti del contratto, qualora in accordo, a chiedere al carrier di produrre la bolla di carico a bordo.
Gli Incoterms® 2020 struttureranno le rese CIF (Cost Insurance and Freight) e CIP (Carriage and Insurance Paid To) con diversi livelli assicurativi: Gli Incoterms® 2010 prevedevano che il venditore provvedesse ad una copertura assicurativa di livello Clause C per entrambe le regole. La Clause C è il livello assicurativo più basso: sebbene questo possa andare bene per i prodotti in bulk, non è lo stesso per quanto riguarda i beni finiti. Per tale ragione, negli Incoterms® 2020 la resa CIF manterrà lo stesso livello di copertura assicurativa, mentre la CIP dovrà essere protetta da un’assicurazione di livello più alto (ovvero Clause A).
Gli Incoterms® 2020 includeranno la possibilità di gestire le spedizioni con mezzi propri – e non con un carrier terzo – nelle rese FCA, DAP, DPU e DDP: Negli Incoterms® 2010, nelle spedizioni era sempre previsto l’impiego di un carrier terzo, non era infatti inclusa la possibilità che il seller o il buyer potessero gestire il trasporto con mezzi propri. Con gli Incoterms® 2020 invece, ciò sarà permesso.
C’è un cambiamento nella resa Delivered At Terminal (DAT): adesso sarà nota con il nome di Delivered At Place Unloaded (DPU). Negli Incoterms® 2010, la regola DAT stava a significare che le merci erano indicate come consegnate una volta arrivate al terminal. In molti hanno espresso la necessità di una resa Incoterms® che permettesse la consegna non solo a un terminal. Perciò, la DAT ora sarà nota come DPU – senza quindi il riferimento specifico ai terminal.
Gli Incoterms® 2020 includeranno regolamentazioni sulla sicurezza più precise, con descrizione di obblighi e costi.

Per maggiori informazioni rivolgiti a noi.